Visualizzazione post con etichetta Polonia. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Polonia. Mostra tutti i post

sabato 5 dicembre 2015

sabato 2 novembre 2013

Tune - Lucid Moments 2011 (Polonia) Crossover Prog / Psychedelic

TUNE


Che sorpresa ragazzi. TUNE – “Lucid Moments”. Questo e il nuovo progressive che aspettavo, un insieme di Post Rock Progressivo (Muse),Psychedelia (Eloy-Pink Floyd),Heavy Prog (Riverside), il tutto condito da un elemento veramente nuovo per il progressive (il suono della fisarmonica)

Finalmente, il progressive assume una identità nuova, niente a che vedere con il prog vintage ma equalmente progressive, anzi , un CAPOLAVORO. Il futuro del progressive sembra finalmente in buone mani. I Polacchi TUNE hanno dato inizio ad una nuova era, la speranza e' che il messaggio viaggi veloce ed altri gruppi proseguano sulla stessa strada tracciata dai TUNE.

Le musiche di questo album, sono un caleidoscopio di note intrise nella psychedelia.



La band si forma nel 2009, nella città di Lodz in Polonia, Lucid Moments e ' il loro primo lavoro.

Il modo più semplice per descrivere la loro musica, sarebbe, Art rock malinconico nella tradizione dei migliori Pink Floyd con la forza dei loro compatrioti “Riverside”, in pratica un Art Prog Psychedelico.

La musica è decisamente sublime.

La band è formata da, Jakub Krupski (voce), Adam Hajzer (chitarre), Leszek Swoboda (basso, voce), Wiktor Pogoda (batteria) e Janusz Kowalski (fisarmonica, pianoforte). L'album è stato masterizzato dall’ ingegnere del suono Robert Hadley , un professionista veramente notevole (ascoltate il risultato).

La ragione principale perche' le melodie suonano un po' diverse è data dall’apporto sonoro che la fisarmonica di Kowalski riesce a dare, praticamente prende il posto delle tastiere ed a volte è usata come strumento principale . Importante è anche il lavoro della chitarra di Hajzer, delicati arpeggi, riff croccanti ed una texture Space/Psychedelic sempre in primo piano. Entrambi gli strumenti sembra siano stati utilizzati per creare un'atmosfera melodico/ malinconica altamente efficace.

"Dependent" è il primo brano dell'album ed è indicativo del suono art rock della band. Armoniche sottili di chitarra miscelate ad onde sonore create dalla fisarmonica, una voce melodica e sognante che aggiunge atmosfera fino all' impennata dei riff chitarristici finali.

Nel brano "confused" la band unisce all’intensità sonora, fraseggi di chitarra delicata con frammenti di conversazione vocale sullo sfondo, che ricorda i Pink Floyd.

La strumentale "dimensions" a mio parere è il brano migliore dell’album, la chitarra è al clou della sua attività passando da passaggi morbidi a breve ed intenso riff psychedelico.

“Lucid Moments” è senza dubbio l’album migliore del 2011, e anche uno dei migliori album di sempre.

Track list:
 01) Dependent http://www50.zippyshare.com/v/55970264/file.html
 02) Repose
 03) Confused
 04) Lucid Moments
 05) Mip
 06) Dimensions
 07) Cabin Fever
 08) Masquerade
 09) Dr Freeman
  Line-up:
 Adam Hajzer - Chitarre
Leszek Swoboda - basso, voce
 Janusz Kowalski - Fisarmonica,Pianoforte
Wiktor Pogoda - Batteria
Jakub Krupski-Maria - voce